Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il presidente del Consiglio regionale del Veneto nominato relatore a Bruxelles sui Pfas

Roberto Ciambetti sarà responsabile del parere al Comitato delle Regioni sulla proposta della Commissione

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, è stato nominato relatore al Comitato europeo delle regioni, di cui è membro, del parere relativo alla proposta della Commissione europea per la prevenzione nell'inquinamento da microplastiche dovuto al rilascio involontario di pellet di plastica.

Attualmente, ogni anno vengono rilasciate nell'ambiente tra le 52 e le 184 mila tonnellate di pellet a causa di una cattiva gestione dell'intera catena di approvvigionamento. La proposta della Commissione europea mira a garantire che tutti gli operatori che trattano pellet nell'Ue adottino le misure precauzionali necessarie prevedendo di ridurre il rilascio di questa sostanza fino al 74%, portando a ecosistemi più puliti e riducendo i potenziali rischi per la salute umana. Il progetto di parere di Ciambetti dovrebbe essere adottato dalla commissione Ambiente, cambiamenti climatici ed energia (Enve) nell'aprile 2024 prima di essere sottoposto ai membri per il voto finale nella sessione plenaria del CdR del giugno 2024.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: