Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Al Cairo, pasti gratis per i poveri al ristorante

Vince la solidarietà mentre la guerra bussa alle porte

24 gennaio 2024, 11:38

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CAIRO - Il primo di una catena di ristoranti volti a fornire pasti gratuiti alle famiglie bisognose è stato inaugurato al Cairo, nell'ambito di un progetto di solidarietà che vede cooperare il governo egiziano e la Fondazione della Fratellanza Umana creata da monsignor Gaid Yoannis Lahzi, già segretario personale di papa Francesco e direttore dell'ospedale Bambino Gesù del Cairo.
La catena si chiama significativamente 'Fratello', nasce da un'idea di Lahzi e sarà finanziata al 20 per cento dal ministero egiziano per la Solidarietà sociale - spiega il direttore della Comunicazione dell'associazione Bambino Gesù del Cairo, il giornalista Biagio Maimone - nell'ambito di un piano più ampio volto a sollevare per quanto possibile la popolazione egiziana colpita da una grave crisi economica.
L'inaugurazione ha visto la presenza di un folto gruppo di ambasciatori e di personaggi pubblici, nonché di un gruppo di famiglie a cui dare prima assistenza, provenienti da ogni parte dell'Egitto.
In base al protocollo sottoscritto dal ministero della Solidarietà Sociale e dalla Fondazione della Fratellanza Umana nel maggio 2023, i ristoranti forniranno pasti nutrizionalmente completi e gratuiti alle famiglie che normalmente non ne hanno la possibilità, all'interno di un ambiente dignitoso, ben lontano dalle solite mense per i poveri. Del resto i ristoranti 'Fratello' saranno accessibili a tutti: i pasti, cucinati con cura e con ingredienti di prima qualità, saranno a disposizione delle persone di ogni fascia sociale, e una parte del costo pagato da chi può permetterselo andrà a coprire le spese di chi non può.
Privati e organizzazioni potranno poi sostenere l'iniziativa anche ricaricando carte prepagate da affidare direttamente alle famiglie che desiderino aiutare, o versando donazioni alla Fondazione.
Il ristorante offrirà a tutti lo stesso menù con una vasta scelta, comprese opzioni per bambini, pensati per piacere ai più piccoli ma anche a fornire loro un pasto con un valore nutrizionale e salutare completo.
La ministra della Solidarietà Sociale Nevine El-Kabbaj ha sottolineato che "la fraternità rappresenta un concetto universale, in cui si dissolvono le appartenenze di classe, religiose e politiche, che aumenta le pari opportunità, e sviluppa il senso di responsabilità della società verso gli altri". "Contribuire a garantire tali diritti è un dovere di tutti - ha aggiunto -, soprattutto delle istituzioni finanziarie e dei gruppi economicamente all'avanguardia".
La Fondazione della Fratellanza Umana è un'organizzazione di beneficenza senza scopo di lucro creata in base ai principi sanciti nel documento sulla "Fratellanza Umana per la Pace Mondiale e la Convivenza Comune", sottoscritto da Papa Francesco e dal Grande Imam Dr. Ahmed Al-Tayebb.
Nata nel 2022, è diventata in soli due anni, un'istituzione di spicco della società civile egiziana. Essa ha dato vita a numerosi progetti, tra cui l'Orfanotrofio 'Oasi della Pietà', i Convogli medici, l'Ospedale Pediatrico 'Bambino Gesù' del Cairo e la Scuola della Fratellanza Umana per le persone diversamente abili. Progetti a cui ora si aggiungono i ristoranti 'Fratello'.
Lahzi si è detto lieto di aver "trasformato questo sogno in una realtà tangibile e grato a tutte le persone che hanno lavorato duramente, instancabilmente e con dedizione, per arrivare in tempi record all'apertura del primo anello della Catena. Tutti - ha concluso - speriamo di ridurre le sofferenze che ci circondano". E quale momento migliore di questo, davanti all'escalation dei conflitti appena oltre il confine.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

Ultima ora Mondo

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it Al Cairo, pasti gratis per i poveri al ristorante - Storie dal Mediterraneo - Ansa.it
404

Pagina non trovata

Le cause principali per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono le seguenti:

  • un URL digitato erroneamente
  • un segnalibro obsoleto
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca
  • un link interno interrotto non rilevato dal webmaster.

Se riscontri il problema, ti invitiamo a contattarci per segnalarlo.

Grazie.