Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Venerdì al via primo metrò Tel Aviv ma proteste per stop sabato

Si inaugura 1/a parte 'Red Line', 24 km da Petah Tikva a Bat Yam

16 agosto 2023, 13:05

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA
(ANSAmed) - TEL AVIV, 16 AGO - Dopo molti ritardi e rinvii, venerdì prossimo, 18 agosto, si inaugura la prima parte della metropolitana di Tel Aviv. Una ferrovia leggera di 24 chilometri che parte da Petah Tikva ad est per arrivare a Bat Yam, centro balneare a sud, con un lungo tratto a Tel Aviv destinato nelle aspettative a rivoluzionare il congestionato traffico non solo cittadino ma anche della zona allargata. Per l'inaugurazione tuttavia sono previste polemiche e manifestazioni, visto che la metropolitana non funzionerà durante il riposo sabbatico. Una decisione delle autorità nazionali in linea con quanto avviene nella maggior parte del Paese che, in questi tempi di scontro politico e sociale a causa della riforma giudiziaria del governo di Benyamin Netanyahu, è vista dai settori laici come un'ulteriore prova del peso dei religiosi, peraltro presenti nell'esecutivo.

La 'Red Line'- come è chiamata in inglese - avrà 34 fermate (di cui 10 sotterranee) e congiungerà Petah Tikva, Bnei Brak (quartiere super religioso), Ramat Gan (sobborgo d'affari e residenziale),Tel Aviv-Giaffa (con 8 stazioni) e, infine, Bat Yam. Secondo i calcoli, trasporterà ogni giorno circa 234mila passeggeri con un treno ogni sei minuti: una rivoluzione nel sistema di trasporto urbano. Ma il fatto della chiusura di 'shabbat' ha aperto un mare di polemiche e già sono annunciate le prime manifestazioni. "La protesta per far funzionare la metropolitana leggera di sabato - ha detto Reuven Ladiasnky che si appresta a correre per la carica di sindaco nelle prossime elezioni cittadine - è cominciata. Siamo in un momento storico.

Dobbiamo agire. È giunto il momento che il nostro diritto più fondamentale, la libertà di movimento, sia 24 ore su 24, 7 giorni su 7". (ANSAmed).

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

Ultima ora Mondo

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it Venerdì al via primo metrò Tel Aviv ma proteste per stop sabato - Trasporti - Ansa.it
404

Pagina non trovata

Le cause principali per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono le seguenti:

  • un URL digitato erroneamente
  • un segnalibro obsoleto
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca
  • un link interno interrotto non rilevato dal webmaster.

Se riscontri il problema, ti invitiamo a contattarci per segnalarlo.

Grazie.