Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sanità, nasce un progetto di collaborazione tra Italia e Danimarca

Sanità, nasce un progetto di collaborazione tra Italia e Danimarca

Obiettivo promuovere l'innovazione farmaceutica e le nuove tecnologie

ROMA, 21 novembre 2023, 19:50

Redazione ANSA

ANSACheck

sanità © ANSA/EPA

sanità © ANSA/EPA
sanità © ANSA/EPA

Costruire un "ponte di collegamento" tra Italia e Danimarca e tra i rispettivi sistemi sanitari, che "condividono i medesimi principi, organizzazione e sfide di breve e lungo periodo". È questo l'obiettivo del progetto 'Danish life science coalition', promosso dall'Ambasciata di Danimarca e presentato in un incontro al quale hanno partecipato, tra gli altri, l'ambasciatore di Danimarca in Italia Anders Carsten Damsgaard, il sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato, il viceministro delle Imprese e del made in Italy Valentino Valentini e il presidente di Farmindustria Marcello Cattani.
    Il progetto punta a creare un forum di confronto continuo tra le istituzioni dei due Paesi e le imprese danesi presenti in Italia per stimolare discussioni e idee in grado di contribuire a dare forma ad una sanità di domani che segua le direttrici della sostenibilità ed equità. "Attraverso una fruttuosa condivisione di esperienze nel campo della salute, la promozione di un comune ecosistema in grado di promuovere e sostenere l'innovazione nel settore farmaceutico e delle nuove tecnologie sanitarie, la cooperazione italo-danese - sottolinea l'Ambasciata di Danimarca - porterà notevoli benefici ad entrambi i Paesi con l'obiettivo di garantire più salute".
    "L'interscambio tra Italia e Danimarca - ha affermato Valentini - è aumentato del 15% nell'ultimo periodo. Siamo insieme nel settore delle rinnovabili e del Life science, cioè in settori di innovazione che stanno diventando sempre più importanti, e abbiamo un sentire comune". Il viceministro ha quindi anche espresso l'auspicio che l'azienda farmaceutica danese Novo Nordisk "porti a compimento l'investimento in Italia; ciò favorirà un legame ancora più fruttuoso". C'è "un rapporto costante tra i nostri Paesi, che hanno in comune - ha sottolineato Gemmato - un approccio universalistico e gratuito del sistema sanitario". In Italia, ha aggiunto, "stiamo creando le condizioni per una 'sburocratizzazione', al fine di attrarre nuove aziende nel nostro Paese".
    L'Italia, ha rilevato Cattani, "è un Paese guida nel settore industriale farmaceutico. Insieme alla Danimarca condividiamo una visione strategica basata sull'innovazione. L'obiettivo - ha concluso - è rafforzare la nostra partnership". 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza