Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sciopero: Cgil e Uil E-R, venerdì manifestazioni in sei città

Sciopero: Cgil e Uil E-R, venerdì manifestazioni in sei città

Nel mirino salari, pensioni e anche i fondi per l'alluvione

BOLOGNA, 22 novembre 2023, 15:15

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Cgil e Uil tornano a scioperare venerdì 24 novembre anche in Emilia-Romagna. Sono coinvolti nella protesta tute le categorie, tranne il pubblico impiego, i lavoratori della conoscenza e dei trasporti, che hanno già incrociato le braccia venerdì scorso. Le manifestazioni si terranno in sei città: Bologna, Ferrara, Cesena, Modena, Parma e Piacenza.
    A Bologna l'appuntamento è per le 9 in piazza XX Settembre, poi la manifestazione sfilerà per le vie del centro e terminerà in piazza Santo Stefano, evitando di passare sotto le Due Torri.
    Nessun corteo previsto invece a Reggio Emilia, che festeggia il patrono, San Prospero, e dove venerdì scorso c'è stato lo stop di tutti i settori.
    Tante le istanze che i sindacati poteranno in piazza, e che segretari regionali della Cgil, Massimo Bussandri, e della Uil, Marcello Borghetti, hanno illustrato. "Una tra tutte - dice Borghetti - quella dei salari, che si sta trasformando un'emergenza drammatica e lo stesso vale per i pensionati".
    "Protestiamo contro una legge di bilancio ingiusta, sbagliata, dannosa per le persone che noi rappresentiamo, che disegna un'idea regressiva di Paese e che utilizza 16 miliardi di extra deficit per una serie di risposte che servono solo a mascherare i fallimenti di questo governo", aggiunge Bussandri.
    L'elenco dei provvedimenti che non convincono i sindacati è lungo: si va dalla riforma delle pensioni "peggiore della legge Fornero", "all'attacco alla sanità, alla scuola, ad una riforma fiscale per i ricchi". "Da emiliano romagnoli - aggiunge Bussandri - notiamo che non c'è un solo euro in più in questa legge di bilancio per i risarcimenti alle popolazioni alluvionate".
    "Ci aspettiamo di avere delle piazze piene anche in questa occasione - conclude Borghetti - Il governo può accusarci o cercare di contrastare il diritto di sciopero, ma non riuscirà a fermare le persone di questo Paese che si sentono rappresentati dalle nostre istanze".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza