Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Fincantieri vara la nave Mein Schiff Relax a Monfalcone

Fincantieri vara la nave Mein Schiff Relax a Monfalcone

E' la prima di due unità in realizzazione per Tui Cruises

TRIESTE, 28 novembre 2023, 13:39

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Si è svolto nello stabilimento di Monfalcone (Gorizia) il varo di Mein Schiff Relax, la prima di due navi da crociera classe inTuition di nuova concezione dual-fuel (Liquid natural gas e Marine gas oil) che Fincantieri sta realizzando per Tui Cruises, joint venture tra i gruppi Tui Ag e Royal Caribbean Cruises.
    Con circa 160mila tonnellate di stazza lorda, spiega Fincantieri, "queste unità costituiranno la spina dorsale della flotta del futuro di Tui Cruises". L'ordine si basa su un progetto prototipale sviluppato da Fincantieri che "valorizza le caratteristiche consolidate di modernità e sostenibilità di Tui Cruises. Al centro è posta l'efficienza energetica, con il duplice obiettivo di contenere i consumi in esercizio e minimizzare l'impatto ambientale". Le navi saranno in grado di sfruttare la propulsione a Lng; la nave è inoltre future-proof per la sua capacità di sfruttare anche carburanti a basse emissioni, come bio- o e-Lng.
    Fincantieri, aggiunge la nota, sta inoltre studiando la possibilità di farle operare in futuro con biocarburanti a basse emissioni. Le unità saranno inoltre dotate di convertitori catalitici e di una turbina generativa che utilizza il calore residuo dei diesel generatori e di un collegamento elettrico da terra: "tutto ciò garantisce un funzionamento quasi privo di emissioni mentre si trova in porto (circa il 40% del tempo operativo)". Le navi saranno infine dotate di un sistema di trattamento dei rifiuti innovativo in grado di trasformare le sostanze organiche in carbone vegetale mediante processo termico.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza