Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Progressisti, 'insistere fino all'ultimo per unità c.sinistra'

Progressisti, 'insistere fino all'ultimo per unità c.sinistra'

'Puntare su autonomie locali, sindaci e amministratori comunali'

CAGLIARI, 21 novembre 2023, 17:48

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Crediamo, ancora, che la divisione dello schieramento democratico possa essere superata con un percorso condiviso di comparazione tra le candidature in campo e quelle che potrebbero manifestarsi come valide per assicurare la ricostruzione morale, istituzionale, culturale e amministrativa della Regione, ridotta in macerie dall'attuale Giunta". Ci credono i Progressisti, usciti dalla coalizione di centrosinistra a guida Pd-M5s dopo l'ufficializzazione della candidatura di Alessandra Todde per trasferirsi nello schieramento di Renato Soru.

In una nota fanno sapere di proseguire e insistere "perché il nostro popolo, unito, diventi protagonista delle scelte politiche e amministrative che devono guidare il processo di cambiamento, rimuovendo la rovinosa gestione della destra sardo-leghista al governo della Regione". Ricordano "l'accordo nazionale" tra Pd e M5s e sostengono che questo "non poteva che determinare disagio e divisione con le forze democratiche identitarie e progressiste, connesse alla storia e alla cultura dell'autonomia sarda".

I Progressisti puntano sul protagonismo delle autonomie locali nel cambiamento dell'Isola: "Continueremo a sostenere la necessità di un pieno e autorevole impegno dei tanti amministratori e consiglieri comunali del civismo democratico, progressisti, di sinistra e autonomisti - scrivono nel documento finale della riunione del coordinamento regionale - che non possono essere tenuti da burocratismi di partito ai margini dell'impegno per lo sviluppo della società e dell'economia sarde. Le nostre autonomie locali sono corpo e anima dell'intera autonomia regionale". 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza