Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dottori commercialisti, in Veneto un professionista su 3 è donna

Dottori commercialisti, in Veneto un professionista su 3 è donna

Il 2 e il 3 novembre convegni della Cassa a Vicenza e Verona

ROMA, 31 ottobre 2023, 12:45

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Ammontano a 6.257 gli iscritti veneti alla Cdc, la Cassa dottori commercialisti, ovvero l'8,6% del totale dei professionisti associati all'Ente di previdenza e assistenza di categoria, e "le donne rappresentano quasi il 36% del totale (valore superiore a quello nazionale pari al 33,3%) e gli under 40 il 23%, rispetto al 21% del dato italiano". Sono numeri diffusi dalla stessa Cassa pensionistica privata, in previsione di due convegni, fissati per il 2 e il 3 novembre, organizzati in collaborazione con gli Ordini dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Vicenza e Verona.
    "Riequilibrare il sistema pensionistico in favore delle generazioni più giovani e garantire loro l'adeguatezza delle prestazioni è fondamentale per la nostra Cassa, che da sempre è impegnata nell'ascolto e nel dialogo con i propri iscritti, in particolare della componente giovanile e femminile, ma anche dei più fragili", dichiara il presidente della Cdc Stefano Distilli, che rammenta come vadano in tale direzione "le modifiche approvate recentemente dai ministeri vigilanti (Lavoro ed Economia, ndr) che prevedono l'incremento dell'aliquota di computo rispetto a quella di finanziamento, l'aumento delle pensioni di inabilità e indirette e l'introduzione del contributo di paternità", conclude.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza