Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Piccoli e medi editori occupano il 51% del mercato trade

Piccoli e medi editori occupano il 51% del mercato trade

Dati Aie-Nielsen BookScan a Più Libri, nei primi 11 mesi 2023

ROMA, 06 dicembre 2023, 12:38

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Si attesta al 50,1% la quota dei piccoli e medi editori nei primi undici mesi del 2023 in un mercato trade, ossia vendite di narrativa e saggistica nelle librerie fisiche e online e nei supermercati, stabile rispetto ai dati del 2022 (più 0,3% a valore e meno 1,3% a numero di copie). Il valore è analogo a quello dell'anno precedente (50,2%) e lievemente superiore ai dati che tradizionalmente si registrano nei 12 mesi, quando per effetto delle vendite natalizie di best seller la quota di mercato dei grandi gruppi cresce di alcuni decimi di percentuale. La fotografia è comunque quella di un mercato diviso a metà, un dato ormai attestato per l'editoria italiana.
    L'indagine di Aie, in collaborazione con Nielsen BookScan, presentata il 6 dicembre a Più Libri più Liberi, ha aperto il programma professionale della Fiera nazionale della piccola e media editoria, organizzata dall'Associazione Italiana Editori alla Nuvola di Roma. All'incontro sono intervenuti fra gli altri il presidente di Aie, Ignazio Cipolletta, l'editrice Isabella Ferretti della 66thand2nd ed Enrico Selva Coddè, amministratore delegato di Mondadori Libri.
    Se guardiamo ai generi, nei primi undici mesi del 2023 gli italiani hanno letto più romanzi di autori italiani e meno di autori stranieri rispetto all'anno precedente: la narrativa italiana è cresciuta del 5% (valore del venduto a prezzo di copertina), quella straniera è calata del 4,7%. In discesa, dopo la corsa degli anni precedenti, anche il fumetto: -13,0% rispetto al 2022 (ma se prendiamo come paragone il 2019 l'aumento è stato del 188,9%). In lieve flessione l'editoria per bambini e ragazzi (-0,7%) e la saggistica specialistica (-1,2%), mentre cresce del 5,5% la saggistica generalista (divulgazione e attualità) e del 6,6% quella pratica, ovvero manuali non universitari e libri di self help.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza