Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Giornalisti: Scardocchia, a 30 anni da morte esce biografia

Giornalisti: Scardocchia, a 30 anni da morte esce biografia

Direttore La Stampa per 4 anni, nuovo volume per Il Bene Comune

CAMPOBASSO, 17 novembre 2023, 10:57

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Trent'anni fa moriva Gaetano Scardocchia. Il Comune di Campobasso lo ricorda annunciando, proprio nel giorno dell'anniversario della scomparsa del grande giornalista, una nuova e aggiornata biografia di Scardocchia: "L'intramontabile modernità di un grande giornalista", edita dalle Edizioni Il Bene Comune, che Giuseppe Tabasso ha ritenuto indispensabile riscrivere da capo alla luce di ulteriori ricerche, scritti e testimonianze autorevoli apparse nel decorso degli ultimi venti anni. Trent'anni fa, il 17 novembre 1993, Scardocchia moriva su un marciapiede di New York stroncato da un infarto ad appena 56 anni.
    Il giornalismo italiano perdeva un suo grande protagonista, il Molise uno dei suoi figli più illustri. Venti anni fa, nel decennale della scomparsa del suo insigne concittadino, il Comune e la Provincia di Campobasso promossero in suo onore un Memorial al quale, oltre alla vedova Rosemarie Zwerber e ai figli Susy e Fabio, parteciparono eminenti giornalisti, ex compagni di liceo (tra cui Fred Bongusto) e nel corso del quale fu presentata una biografia di Scardocchia edita da Enzo Nocera e firmata da Giuseppe Tabasso.
    Nel decorso degli anni sono emerse sulla personalità di Scardocchia nuove e autorevoli testimonianze alla luce delle quali lo stesso Tabasso ha voluto riscrivere una più compiuta biografia che servisse a completare in modo definitivo la figura e lo spessore di un protagonista indiscusso del giornalismo italiano. Il volume in corso di stampa propone inoltre un'antologia tematica di articoli scritti per il Corriere della sera, per La Repubblica e per La Stampa, di cui Scardocchia fu direttore dal 1986 al 1990. "Il retaggio che egli ci tramanda - scrive Tabasso nella prefazione - è che nel giornalismo si può cambiare tutto, tranne i fondamentali del mestiere. Un mestiere che lui considerava un cardine della società, che concepiva come impegno morale ed esercitava 'con un rigore da calvinista', come ebbe a scrivere Vittorio Zucconi".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza