Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il pianista russo Nikolay Khozyainov ospite a Ferrara Musica

Il pianista russo Nikolay Khozyainov ospite a Ferrara Musica

In 29 novembre in un tutto Rachmaninov

FERRARA, 28 novembre 2023, 13:23

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Ha tutto: un grande suono, una splendida tecnica e una musicalità ben oltre i suoi anni", "Questo giovane è un maestro del repertorio romantico": sono solo due dei giudizi che la critica internazionale ha dato del trentunenne pianista russo Nikolay Khozyainov. Il 29 novembre alle 20.30 sarà ospite per la prima volta di Ferrara Musica al Teatro Comunale Claudio Abbado. Il programma della serata è interamente dedicato a Rachmaninov, nel 150/o anniversario della nascita e nell'80/o della scomparsa. Si comincia da due brani tratti dalla raccolta "Cinq morceaux de fantasie", una piccola suite giovanile in cui già si colgono le cupe sonorità drammatiche che caratterizzano gran parte della sua produzione. Il primo brano è l'Elegia in mi bemolle minore, dal carattere triste e meditativo. Il secondo, il Preludio in do diesis minore, è senza dubbio la pagina più famosa di Rachmaninov, composta a diciannove anni, nel 1892, da un giovane rimasto al verde per raccogliere rapidamente denaro, e divenne in brevissimo tempo un pezzo di successo, entrando nel repertorio di tutti i pianisti. È anche soprannominato Bells of Moscow, perché alla fine risuona per sei volte un rintocco di campana. Il concerto prosegue con l'esecuzione dei "Sei momenti musicali". Composti tra l'ottobre e il dicembre del 1896, costituiscono una raccolta di pezzi per pianoforte in cui il ventitreenne Rachmaninov riprende diverse forme musicali, quali il notturno, la romanza, la barcarola, lo studio, il tema con variazioni, abbracciando un'ampia varietà di temi, tra densità sonora e intensità melodica. Concluderà la serata l'imponente Sonata n. 1 op. 28, definita da Rachmaninov stesso "lunga e difficile". La composizione fu originariamente ispirata al racconto del Faust di Goethe, e nei tre movimenti è possibile riconoscere i caratteri contrastanti dei tre protagonisti principali del dramma: Faust, Margherita e Mefistofele.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza