Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tornano i cartelli con i prezzi medi della benzina

Tornano i cartelli con i prezzi medi della benzina

Sospesa la sentenza del Tar

ROMA, 01 dicembre 2023, 20:26

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 I cartelli con i prezzi medi dei carburanti tornano obbligatori, almeno per il momento, e i gestori delle pompe di benzina sono tenuti - di nuovo - a esporli e aggiornali quotidianamente. Il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta del ministero delle Imprese e del made in Italy e sospeso la sentenza del Tar del Lazio, che aveva annullato il decreto ministeriale sui cartelli per questioni procedurali. Non è detta ancora l'ultima parola e l'udienza per l'esame nel merito è fissata per l'8 febbraio 2024.
Una nuova giravolta potrebbe quindi arrivare nelle vicende di questi cartelli, che si aggiungono a quelli tradizionali, con i prezzi praticati dall'impianto. Sono stati introdotti dal decreto carburanti il primo agosto per frenare i rincari e speculazioni, poi bocciati all'inizio di novembre dal Tar e ripristinati ora, in via provvisoria.
Al colmo del caos, le associazioni dei gestori, tra cui Fegica e Figisc, promotrici della causa, hanno dato indicazione ai benzinai, nelle scorse settimane, di continuare a esporre i cartelli che avrebbero dovuto indicare i prezzi medi ma lasciandoli vuoti, senza cifre.
Molti gestori comunque hanno continuato ad aggiornare i prezzi medi e a loro è andato il ringraziamento del ministero guidato da Adolfo Urso, che in una nota ha sottolineato che "in questa fase di incertezza hanno comunque applicato la norma sospesa dal Tar del Lazio, garantendo così la piena efficacia della strumento". I risultati secondo il Mimit ci sarebbero stati e come.
Secondo il ministero, grazie ai cartelli con i prezzi medi si è registrata una "sensibile riduzione" del margine di distribuzione in Italia, per la prima volta minore a quello degli altri grandi paesi europei e di un terzo inferiore a quello dello scorso anno. Ci sarebbe stato inoltre un calo dei prezzi che per la benzina, in due mesi, ha raggiunto circa 20 centesimi al litro, portandola al valore medio nazionale più basso dell'anno sulla rete stradale, 1,802 euro al litro.
Di avviso opposto, l'Unione nazionale consumatori ha parlato di un effetto nullo sui prezzi della misura, come dimostrerebbe il fatto che dopo la sospensione del Tar del 10 novembre i prezzi, sia della benzina che del gasolio, abbiano proseguito la loro discesa. "Perché ci sia un risultato sui prezzi serve semmai trasparenza e perfetta informazione, che non è data dalla pubblicazione di un prezzo medio regionale, che anzi è un'informazione distorta e fuorviante visto che, come sostenuto anche dall'Antitrust, un impianto risulta effettivamente in concorrenza soltanto con gli impianti situati a pochi chilometri di distanza", afferma il presidente dell'Unc, Massimiliano Dona, chiedendo piuttosto che sia realizzata l'app con i prezzi dei diversi impianti, che era prevista sempre dal decreto carburanti. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza