Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cnos-Fap, 'grandi chance per la filiera tecnico professionale'

Cnos-Fap, 'grandi chance per la filiera tecnico professionale'

Evento a Palazzo Giustiniani; ma 'c'è disomogeneità fra regioni'

ROMA, 08 novembre 2023, 15:05

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Siamo molto soddisfatti che la filiera tecnico-professionale abbia raggiunto un buon livello e che la tendenza delle politiche europee e nazionali sia quella di implementare gli investimenti in questi ambiti, ritenuti ormai determinanti per lo sviluppo dell'occupazione": ad esprimersi così il neodirettore generale del Cnos-Fap (Opere salesiane), Giuliano Giacomazzi, nel corso del convegno di oggi, a palazzo Giustiniani, a Roma, dedicato alla filiera della formazione professionale.
    Ora, ha aggiunto, "però siamo di fronte ad una nuova sfida con la riforma del ministro Giuseppe Valditara", che "auspichiamo possa concorrere ad andare nella direzione di un pieno riconoscimento della IeFP (l'acronimo che indica il sistema di istruzione e formazione professionale, nd) delle sue peculiarità e della sua identità, alla pari dei percorsi scolastici. Per quanto riguarda le regioni", ha sottolineato Giacomazzi, pur a fronte di risorse "consistenti, mancano ancora interventi strutturali che aiutino a superare le forti disomogeneità regionali".
    Stando, poi, alle rilevazioni dell'Osservatorio digitale di Cnos-Fap e di Ptsclas, si apprende che, "guardando ai Fondi strutturali europei 2021-2027, in continuità con le attività legate alla formazione e politiche del lavoro, il focus è sugli stanziamenti derivanti dal FSE+, in quanto fondo che finanzia tali politiche, che nel periodo di riferimento ammonta complessivamente a 28 miliardi e mezzo, di cui 14,8 miliardi di contributi europei e 13,8 di contributi nazionali".
    Il dibattito poi, recita una nota, si è spostato sul futuro, sul "potenziamento degli Its Academy (Istituti tecnici professionali), sulla proposta di sperimentazione della nuova filiera formativa tecnologica-professionale voluta da Valditara, nonché sulla programmazione FSE+ 2021-2027, oggetto della seconda sezione dello studio, messa in raffronto con il ciclo precedente 2014-2020, che introduce una maggiore flessibilità della programmazione. Riforme e risorse che possono servire a superare certe reticenze e disegnare un nuovo sviluppo del Paese basato sulle competenze", si legge, infine.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza