Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Wartsila: sindacati, vogliamo far sentire la nostra voce

Wartsila: sindacati, vogliamo far sentire la nostra voce

Annunciato presidio per giovedì a Trieste

TRIESTE, 21 novembre 2023, 12:27

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Le Segreterie Territoriali di Fim Fiom Uilm e le RSU di Wartsila hanno indetto un presidio davanti al palazzo della Prefettura giovedì mattina per "far sentire la voce del sindacato e dei lavoratori di Wartsila".
    I sindacati hanno espresso in una nota la "forte preoccupazione per l'assenza di informazioni rispetto al futuro dei lavoratori di Wartsila. La re-industrializzazione dell' area, eventuali nuovi soggetti subentranti, sono i temi sui quali ci sarebbe dovuto essere un confronto al MIMIT già alla fine di settembre", ricordano. Un incontro che non si è svolto mentre "inesorabilmente si avvicina la fine dell'anno e con esso la scadenza dell'accordo per la gestione dell'ammortizzatore sociale ed il blocco dei licenziamenti, concordato in estate con la multinazionale finlandese".
    Per queste ragioni il 6 novembre scorso i sindacati hanno reso noto di aver scritto al Prefetto di Trieste e al Presidente della Regione Fvg chiedendo un incontro. Anche in questo caso, però, i sindacati sostengono di non aver ricevuto risposta e dunque è stato indetto il presidio. "Vogliamo avere un confronto con i massimi esponenti delle Istituzioni del nostro territorio proprio per condividere le nostre preoccupazioni e fare il punto della situazione in vista del tavolo ministeriale che è stato finalmente convocato il prossimo 30 novembre", conclude la nota.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza