Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nanni Moretti, 'la sinistra tornerà a fare la sinistra'

Nanni Moretti, 'la sinistra tornerà a fare la sinistra'

In corsa con Il sol dell'avvenire, glissa su Ducournau in giuria

CANNES, 24 maggio 2023, 14:32

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sull'attualità politica dice solo "La destra fa la destra e la sinistra piano piano ricomincerà a fare la sinistra", mentre sul disastro in Emilia Romagna sottolinea: "Sono stato colpito dall'energia e dall'intelligenza della gente, dalla loro mancanza di vittimismo e dal loro buon umore". Così un disponibile Nanni Moretti stamani a Cannes dove passerà oggi in concorso il suo film Il sol dell'avvenire.
    Il regista si infastidisce solo all'insidiosa domanda su cosa pensi della giuria di quest'anno, replicando: "Non trovo elegante fare domande sulla giuria, non posso rispondere". Un modo per evitare di tornare su quel suo post con una sua foto invecchiatissima, dedicato alla regista Julia Ducournau, quest'anno in giuria e vincitrice a Cannes due anni fa con Titane, che aveva criticato sul web con la frase: "Invecchiare di colpo. Succede. Soprattutto se un tuo film (Tre piani, ndr) partecipa a un festival. E non vince. E invece vince un altro film (il riferimento è proprio a Titane, ndr), in cui la protagonista rimane incinta di una Cadillac. Invecchi di colpo.
    Sicuro".
    A chi gli chiede poi se il Pci si fosse staccato da Mosca con l'invasione dell'Ungheria nel 1956, il regista risponde: "Nel 2010 in un'intervista che feci a Pietro Ingrao glielo chiesi e lui mi fece sentire il più ingenuo degli ingenui, nel senso che era impossibile".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza