Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Amanda Gorman, 'violenza alle donne è endemica dobbiamo lottare'

Amanda Gorman, 'violenza alle donne è endemica dobbiamo lottare'

So di essere voce ascoltata dalla Gen Z, sento la responsabilità

LONDRA, 30 novembre 2023, 19:16

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"La violenza contro le donne prende una valenza globale e dobbiamo tutti combattere contro questa piaga endemica che è al là della razza" ha detto Amanda Gorman, la 25enne poetessa e attivista afroamericana diventata nota al mondo il giorno dell'insediamento di Joe Biden alla presidenza nel 2021, leggendo il suo poema The Will He Climb, la collina che scaliamo. "C'è molto ancora da fare per le donne, contro la violenza sessuale e i femminicidi, per la parità e l'inclusione, ma siamo in cammino, costruiamo ponti con unità e solidarietà", ha aggiunto al press junket londinese di The Cal 2024, realizzato dal visual artist ghanese Prince Gyasi di cui è una protagonista.
 

 



    Il calendario è centrato sull'Africa e la diaspora. "I miei genitori - ha detto - sono figli di schiavi, la mia musa è stata Phillis Wheatley Peters, prima poetessa afroamericana che da autodidatta ha studiato inglese, latino e greco, sento forti queste radici e al tempo stesso - ha detto Gorman che non ha escluso un futuro nella politica - la responsabilità di essere simbolo della Generazione Z, so che la mia voce è ascoltata, sento profondamente il dovere di parlare chiaramente e di dare la mia visibilità a chi questa visibilità non ce l'ha, spero proprio di essere riuscita a farlo con il mio lavoro, dare voce a tutte le minoranze che non ce l'hanno".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza