Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Influenza, la curva cresce, 447mila casi in una settimana

Influenza, la curva cresce, 447mila casi in una settimana

Ma sono pochi i virus influenzali veri

ROMA, 24 novembre 2023, 14:28

Redazione ANSA

ANSACheck

Influenza, curva cresce ma pochi virus influenzali veri - RIPRODUZIONE RISERVATA

Influenza, curva cresce ma pochi virus influenzali veri - RIPRODUZIONE RISERVATA
Influenza, curva cresce ma pochi virus influenzali veri - RIPRODUZIONE RISERVATA

È arrivato il freddo e, come era nelle attese, il numero di casi di sindromi simil-influenzali cresce. La scorsa settimana 447.900 italiani sono stati messi a letto da virus respiratori: si tratta soprattutto di Rhinovirus, anche se comincia a salire la presenza di virus influenzali veri e propri. Sono alcuni dei dati dell'ultimo bollettino della sorveglianza RespiVirNet dell'Istituto Superiore di Sanità.

    Secondo il bollettino, nella settimana compresa tra il 13 e il 19 novembre, l'incidenza delle sindromi simil-influenzali è pari a 7,6 casi per mille (era 6,6 nella settimana precedente). Sono i bambini più piccoli i più colpiti: nella fascia di età 0-4 anni l'incidenza è pari a 16 casi per mille, in quella 5-14 anni a 5,89, nella fascia 15-64 anni a 8,20, mentre tra gli over-65 a 5,19 casi per mille. Tra le Regioni, l'incidenza è più alta in Lombardia (10,84 casi per mille), Piemonte (9,57 casi per mille) e Abruzzo (8,99 casi per mille).

    Per quanto riguarda gli agenti responsabili delle infezioni, degli 808 campioni analizzati dai laboratori afferenti alla rete RespiVirNet, solo 21 (il 2,6%) sono risultati positivi al virus influenzale, tutti di tipo A. Tra i campioni analizzati, 67 (l'8,3%) sono risultati positivi a SarsCoV2, 34 (il 4,2%) al virus respiratorio sinciziale. I rimanenti 207 sono risultati positivi per altri virus respiratori. Il più frequente è il Rhinovirus: ne sono stati rilevati 152 campioni, quasi un quinto del totale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza