Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Google prepara la ricerca web per chi non vuole usare l'IA

Google prepara la ricerca web per chi non vuole usare l'IA

Sviluppatore scova opzione per fare a meno del software Bard

ROMA, 28 novembre 2023, 09:50

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

Nella corsa ai progetti di intelligenza artificiale, Google cerca di aiutare anche chi non si fida dell'IA e vuole continuare ad usare il web con i servizi annessi, in maniera tradizionale. Ecco allora che arriva 'Classic Assistant', un progetto scovato da uno svoluppatore.

 Il ricercatore, conosciuto su X-Twitter come Assemble Debug avrebbe individuato nelle stringhe di codice dell'app Assistente Google per smartphone la funzionalità chiamata appunto Classic Assistant: prevede tutti gli aggiornamenti senza però le potenzialità del software di Intelligenza artificiale Bard, come la possibilità di creare immagini da indicazioni testuali e la scrittura di documenti e report basandosi anche su file caricati nel box di dialogo.

Gli utenti potrebbero passare da una versione all'altra con un semplice click, nel caso cambino idea e volessero provare le novità dell'IA. Nonostante non vi siano indizi sulle tempistiche di rilascio dell'aggiornamento, a ottobre era stato scoperto che l'app conteneva parti di codice con l'indicazione dell'integrazione tra Assistente e Bard, il cui uso è attualmente relegato alla piattaforma web, accessibile anche da smartphone e tablet ma senza una vera e propria integrazione con le altre app di Google. Quando sarà attivo, Bard potrà gestire le email, analizzare i documenti conservati sul cloud di Google Drive e aiutare con la prenotazione di hotel e voli, così come la possibilità di 'guardare' i video su YouTube e creare sintesi testuali degli stessi. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza