Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mondi Distorti, la prima personale in Italia di Evan Roth

Mondi Distorti, la prima personale in Italia di Evan Roth

Artista Usa opera tra fotografia, video, installazioni e pittura

MODENA, 23 novembre 2023, 11:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il mondo di internet, la geografia e la rete delle comunicazioni dagli esordi sperimentali alla dimensione commerciale: inaugura il 24 novembre alla Fondazione Modena Arti Visive-Fmav la mostra personale di Evan Roth 'Mondi Distorti' a cura di Chiara Dall'Olio. L'artista americano, per la prima volta in Italia con una personale, opera tra fotografia, video, installazione e pittura. Al centro della sua ricerca le distorsioni presenti sia a livello tecnico che socio-politico nel mondo delle reti digitali. Attraverso le sue opere Evan Roth rende visibili agli occhi di tutti gli aspetti invisibili delle tecnologie legate alla comunicazione, sfidando così la normale percezione che si ha di esse.
    La mostra, in programma fino all'11 febbraio, presenta opere realizzate tra il 2013 e il 2023 che riflettono sulla relazione tra internet e la società. Il percorso si apre con un'opera inedita: un prisma triangolare sospeso e rovesciato, formato da un intreccio di cavi ethernet che convergono verso la punta entro cui è collocato un router a cui i visitatori possono connettersi. L'immagine della piramide rimanda anche all'antenna radio eretta a Poldhu, in Cornovaglia, da Guglielmo Marconi nel 1901 come stazione di trasmissione per il telegrafo senza fili.
    L'installazione è accompagnata dalla serie di dipinti in acrilico Strands, che sovrappone il sistema della cartografia alla rete: i dipinti sono stati creati utilizzando un software progettato dall'artista per la manipolazione delle immagini che utilizza 121 proiezioni cartografiche inventate da scienziati di tutte le epoche (dal 150 d.C. al 2018) che possono essere sovrapposte ad altre mappe, come quella della rete sottomarina dei cavi per le telecomunicazioni o quella dei cavi transoceanici del telegrafo del 1902, e a bandiere reali o inventate. Il percorso prosegue con la video-installazione Landscapes, uno dei lavori più famosi dell'artista. Chiude la mostra la serie di sculture Bent Network, installazioni di cavi Ethernet collegati fra loro su basi minerali (marmo, quarzo), rendendo visibile il collegamento dei cavi che corre sulle pareti e sul pavimento di tutta la mostra.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza