Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Roma: Mourinho 'sapevo che avremmo dimostrato di essere uniti'

Roma: Mourinho 'sapevo che avremmo dimostrato di essere uniti'

Tecnico 'Contratto? Non devo parlarne e sentire la società'

ROMA, 01 ottobre 2023, 23:24

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Sapevo che i ragazzi avrebbero dato dimostrazione che siamo amici e uniti, sono contento che loro abbiano vinto, perché perdere 4-1 non è mai facile e bisogna essere equilibrati emozionalmente". Lo ha detto Josè Mourinho dopo la partita vinta dalla sua Roma con il Frosinone. "Non abbiamo mai sentito il mancato appoggio del pubblico, ci hanno sostenuto - ha proseguito il tecnico giallorosso - Magari qualche ragazzo poteva sentire qualcosa di diverso, ma in realtà sembrava che avessimo vinto a Genova e ringrazio loro (i tifosi, ndr). Dopo la partita non sono rimasto in campo per far godere la vittoria ai giocatori. Nei momenti migliori lascio ai giocatori il palcoscenico e la foto".
    Risponde in modo ironico quando gli viene chiesto di Lukaku ancora in gol. "Io pensavo di essere responsabile anche dei suoi mancati gol...Ma per fortuna almeno lui segna sempre e non mi si può dire nulla. Fortunatamente non sono capace di distruggere un giocatore così". Infine sul suo futuro nella Roma ha concluso: "Continuate a parlare di contratto, ma io non devo parlarne. Ho un contratto fino al 30 giugno e questo è un compromesso serio come ho spiegato. Non devo sentire la società, non devo neanche parlare...".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza