Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Frosinone: Di Francesco ha due dubbi, Mazzitelli e Caso

Frosinone: Di Francesco ha due dubbi, Mazzitelli e Caso

Lunedì c'è l'Empoli, 'pecca di fisicità ma è squadra pericolosa'

ROMA, 04 novembre 2023, 16:59

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

L'impresa in Coppa Italia ha rinfrancato Eusebio Di Francesco ma la guardia deve restare alta. Il tecnico del Frosinone è stato chiaro nella conferenza stampa di presentazione della sfida-salvezza di lunedì in casa contro l'Empoli. "Considerando le ultime due partite (sconfitte a Bologna e Cagliari ndr) dobbiamo avere molta attenzione - dice il tecnico, ex della gara -. Conosco Andreazzoli, le sue squadre giocano un calcio offensivo, hanno palleggio anche se forse peccano di fisicità. E' una formazione pericolosa e viene da ottime prestazioni, ad eccezione della partita con l'Atalanta.
    Dovremo controbattere in maniera adeguata, ben sapendo che arriviamo da una gara nella quale abbiamo sprecato energie fisiche e nervose importanti".
    Di Francesco torna sulla rocambolesca sconfitta di Cagliari dove i ciociari si sono fatti rimontare tre gol in 24'. "Quella partita dobbiamo dimenticarla - aggiunge Di Francesco - Abbiamo rovinato in pochi minuti quanto di buono avevamo fatto. E ciò mi ha dato fastidio anche se mi è piaciuta la reazione. Cagliari servirà da lezione. Guai a perdere l'umiltà".
    Sul campionato è rimasto impressionato da Bologna e Fiorentina. "Ma posso dire che noi stavamo facendo bene e mi sarebbe piaciuto avere qualche punto in più - sottolinea il tecnico -. Ora dobbiamo essere bravi ad andare a riprenderli. Il nostro obiettivo è la salvezza, la strada è quella giusta. Non ci possiamo permettere errori ma momenti di crescita. Novembre e dicembre decisivi? Sono mesi importanti per avere più giocatori a disposizione, stiamo recuperando Gelli ed Harroui". Per la gara con l'Empoli da valutare le condizioni di capitan Mazzitelli, tornato acciaccato da Torino, e Caso reduce dall'influenza. Rispetto alla sfida di Coppa dovrebbero rientrare Romagnoli, Marchizza, Soulé e Reinier. Verso una conferma Lirola. Qualche chance anche per Ibrahimovic, a segno a Torino ed elogiato da Di Francesco. "È giovanissimo (del 2005 ndr) e deve migliorare - spiega l'allenatore - Ma in questi mesi è cresciuto anche dal punto di vista difensivo. Ha iniziato a dimostrare di che pasta è fatto".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza