Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sarri, Lazio qualcosa non va. Io colpevole? andrei via

Sarri, Lazio qualcosa non va. Io colpevole? andrei via

'Gyomber?errore di arbitro che non può dirigere a questi livelli

SALERNO, 25 novembre 2023, 20:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Non so cosa stia pensando il presidente, ma farò qualcosa che rompa l'inerzia. Io sono contrario ai ritiri, li vedo come un palliativo. Abbiamo perso personalità, iniziativa. Abbiamo fatto un gol al 43' e siamo rientrati dentro come se volessimo aspettare e gestire per 50 minuti. Questo non va bene e non rientra in quello che chiedo.
    Abbiamo fatto poco, troppo poco". Maurizio Sarri non ha 'digerito' il modo in cui la sua Lazio ha perso contro la Salernitana del grande ex Candreva, e nel dopopartita non le ha mandate a dire ai suoi.
    "Abbiamo fatto troppo poco, inutile giustificarsi con assenze - si è sfogato il tecnico -, e con l'errore clamoroso di un arbitro che non può dirigere a questi livelli: Gyomber era da espulsione. Ma rispetto all'anno scorso abbiamo perso qualcosa, il rendimento non è all'altezza e ognuno deve prendersi le sue responsabilità, me compreso perché se nessuno rende è anche colpa mia".
    Secondo Sarri "questa volta non c'entra il calendario. Ci sono troppi giocatori che non stanno rendendo come l'anno scorso.
    Quindi o è colpa mia o abbiamo perso quella mentalità di grande umiltà che avevamo. Se la Lazio gioca così, è una squadra che finirà a metà classifica. In questo momento, se fossi il presidente, interverrei in maniera pesante". Ma allora cosa si deve fare? "Non so cosa, ma bisogna fare qualcosa - ha risposto Sarri -. Qualcosa che non funziona c'è, ma se la colpa è mia non lo so. Se fossi sicuro, andrei via. Nei prossimi giorni farò una valutazione e se capirò che è colpa mia allora trarrò le conseguenze e dirò al presidente che deve cambiare".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza