Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Frosinone: Di Francesco, ci abbiamo creduto fino alla fine

Frosinone: Di Francesco, ci abbiamo creduto fino alla fine

Delusione Genoa: Gilardino, perdere così mi brucia troppo

FROSINONE, 26 novembre 2023, 19:25

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il pensiero speciale di Eusebio Di Francesco dopo la quinta vittoria in casa del Frosinone è per i tifosi. "Sono contento soprattutto per i nostri sostenitori che ci hanno sempre supportato anche nei momenti di difficoltà - dice il tecnico nella conferenza post partita - Non ho mai sentito mugugni o disappunto". Di Francesco non si nasconde. "Sapevo che era una partita complicata grazie anche a un buon Genoa - aggiunge - Abbiamo avuto troppa fretta in diversi frangenti e invece avevo detto alla vigilia che serviva pazienza. Soddisfatto della fase difensiva, bravi a leggere situazioni difficili. Comunque ci abbiamo creduto fino alla fine segnando il gol-vittoria dopo un'azione corale. Complimenti ai ragazzi quindi". Tre punti allo scadere che ripagano di qualche partita sfortunata. "Era un buon pari ed invece è arrivata la vittoria - dice Di Francesco - Abbiamo perso punti per strada come a Cagliari e a Milano dove abbiamo giocato meglio di oggi.
    Alla fine siamo stati risarciti, abbiamo cambiato la sorte". La classifica sorride ma Di Francesco tiene i piedi per terra: "Dobbiamo raggiungere 40 punti, ne mancano 22". L'unico neo l'infortunio di Marchizza che sembra serio.
    Alberto Gilardino è invece l'immagine della delusione. "E' dura analizzare la gara dopo una sconfitta del genere - osserva il tecnico genoano - Brucia perdere così, è stata una delle migliori partite del Genoa fuori casa. Abbiamo costruito 5 palle gol nitide, a tratti abbiamo dominato. Siamo stati bravi a difenderci contro avversari di qualità che avevamo studiato bene. La squadra ha messo densità tra le linee e la giusta attenzione".
    Allora cosa non ha funzionato? "In trasferta dobbiamo crescere dal punto di vista dei dettagli per portare a casa il risultato e poi bisogna concretizzare - continua Gilardino - Comunque ci portiamo via tante certezze come Puscas e Malinovski che hanno lavorato bene per la squadra". Anche Gilardino deve fare i conti con gli infortuni: Strootman ha avuto un problema muscolare da verificare. "Per l'Empoli difficilmente potremo recuperare i vari infortunati - dice del Genoa - Valuteremo Retegui, mentre per Gudmundsson ci vorrà più tempo".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza