Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ars Marche in Jacardi contro diabete e malattie cardiovascolari

Ars Marche in Jacardi contro diabete e malattie cardiovascolari

Progetto Ue, alla Regione fondi per 1,5 milioni di euro

ANCONA, 29 novembre 2023, 11:41

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Regione Marche, attraverso l'assessorato alla Sanità e l'Agenzia Regionale Sanitaria (Ars), partecipa al nuovo progetto quadriennale Azione Congiunta sulle patologie cardiovascolari e il diabete (acronimo JACARDI) che è stato avviato a Roma il 27 novembre 2023. Questa iniziativa, che coinvolge Ministeri, organismi di sanità pubblica, organizzazioni non governative e università, per un totale di 76 partner e oltre 300 esperti di salute pubblica, mira ad assistere gli Stati membri dell'Unione Europea per ridurre la diffusione di malattie cardiovascolari (Cvd), del diabete e dei fattori di rischio associati. Sono 21 i Paesi europei partecipanti, coordinati dall'Istituto Superiore di Sanità (Iss), che hanno ricevuto un finanziamento di 53 milioni di euro dalla Commissione Europea, di cui 1,5 milioni destinati alle Marche.
    L'Ars Marche è stata selezionata dal Ministero della Salute, insieme ad altri 16 enti italiani quali l'Ircss-Inrca, il ProMis ed altre Regioni, università ed enti dirRicerca. E' co-coordinatore del pacchetto di lavoro finalizzato a sostenere l'autogestione dei pazienti affetti da diabete e patologie cardiovascolari. Inoltre, svilupperà 5 interventi pilota con ricadute sul territorio regionale: l'obiettivo è implementare ulteriormente la buona pratica della Rete Diabetologica Marchigiana, tramite la formazione dei professionisti sanitari, la promozione dell'alfabetizzazione sanitaria, la condivisione dei dati e lo sviluppo di sistemi digitali, insieme alla sperimentazione di un programma di screening su diabete e patologie cardiovascolari.
    Si tratta di obiettivi coerenti con la Missione 6 del Pnrr, il Decreto Ministeriale n.77 del 2022 e il Piano regionale Prevenzione. Mirano a ridurre l'impatto del diabete e delle patologie cardiovascolari, migliorando la qualità dei servizi al cittadino in un'ottica di integrazione e individualizzazione delle cure. Le malattie cardiovascolari rimangono la principale causa di morte nell'Ue e colpiscono circa 63 milioni di persone.
    Anche la prevalenza del diabete è aumentata notevolmente, con il numero di adulti che vivono con questa condizione quasi raddoppiato nell'ultimo decennio, raggiungendo i 32,3 milioni nel 2019. Sono malattie croniche che mettono a dura prova i sistemi sanitari.
    Il progetto si concentrerà sull'implementazione di pratiche collaudate ed efficaci nel trattamento delle malattie cardiovascolari e del diabete attraverso l'esecuzione di 143 progetti pilota. "JACARDI rappresenta un significativo passo avanti nella lotta contro le malattie cardiovascolari e il diabete in Europa - ha sottolineato il vice presidente e assessore alla Sanità Filippo Saltamartini -, il ruolo di primo piano di Ars è dunque particolarmente importante in una regione longeva come le Marche. Nella nostra regione sono circa 80mila le persone che soffrono di diabete, tra cui circa 300 bambini".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza