Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La scrittrice R.J. Palacio, 'entusiasta del film White Bird'

La scrittrice R.J. Palacio, 'entusiasta del film White Bird'

"La gentilezza è coraggiosa. Essenziale ricordare la Shoah"

ROMA, 09 gennaio 2024, 17:58

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Sono entusiasta del film, è un adattamento così bello e fedele del mio libro! Cattura tutto quello che ho voluto trasmettere con la mia opera - l'idea che tutti condividiamo un'umanità comune e dobbiamo supportarci a vicenda. Quello che viene fatto ai nostri fratelli e sorelle è come fosse fatto a noi, e viceversa". Lo dice all'ANSA la scrittrice R.J. Palacio, parlando di White Bird - in sala dal 4 gennaio distribuito da Notorious Pictures in collaborazione con Medusa Film - tratto dalla sua graphic novel, in Italia uscita per l'editore Giunti con il titolo Mai Più, spin off di Wonder, il romanzo che ha fatto sognare milioni di bambini e di adolescenti in tutto il mondo.
    Forte di un cast stellare - Helen Mirren e Gillian Anderson sono le attrici protagoniste - il film e la graphic novel raccontano la storia di Sara Blum, giovane ragazza che vive una vita idilliaca con i suoi genitori a Vichy, in Francia. Ma il suo mondo crolla quando l'occupazione nazista separa la famiglia e costringe la giovane ragazza ebrea a nascondersi. Il suo compagno di classe Julien (affetto da poliomielite e per questo chiamato "granchio" dai compagni) e la sua famiglia rischieranno tutto per assicurarsi la sua sopravvivenza e, insieme, Sara e Julien riusciranno a trovare la bellezza in un mondo segreto di loro creazione.
    "Sebbene avessi deciso di non essere sul set a Praga, dove hanno girato il film, per un'ulteriore precauzione contro il Covid - erano quei mesi terribili -, ricevevo aggiornamenti quotidiani e in questo modo mi sono sentita profondamente coinvolta con la produzione giorno per giorno. Ho anche incontrato in videocall i giovani attori protagonisti - sono così brillanti! - e molto spesso mi confrontavo in call anche con il regista, Marc Forster", continua Palacio.
    Quello che non cambia, nel corso degli anni, è il messaggio che R. J. Palacio non smette di rivolgere alle nuove generazioni: "È piuttosto strano che la gentilezza, tra tutte le cose, debba essere trattata da alcune persone con una tale diffidenza, come fosse un segno di debolezza mostrare empatia e compassione verso gli altri. In realtà è il contrario. Richiede coraggio. Ma quando in tempi difficili i leader politici scelgono di metterci gli uni contro gli altri invece che farci restare uniti, e quando le persone, spesso a causa di paura e sfiducia, si abbandonano agli istinti più bassi invece che dare ascolto alla propria nobiltà d'animo, ci inganniamo di essere 'noi' contro 'loro'. Ma non esiste un 'io' o un 'tu', esiste un NOI. Quello che capita agli altri, capita a noi. Siamo una sola specie, condividiamo lo stesso pianeta, la stessa biologia e le stesse fragilità, e abbiamo in comune l'abilità di amare, provare gioia e riconoscere la bellezza. Tutti noi sogniamo.
    Siamo esseri umani e come tali, la gentilezza è l'unica cosa che ci spinge a essere migliori di come pensiamo di poter essere. La nostra umanità intrinseca e condivisa è ciò che ci fa andare avanti, ciò che aiuta il nostro progresso. La gentilezza ci fa crescere e ci fa stare bene!".
    Promozione anche per l'editore che ha intitolato Mai Più la versione italiana della graphic novel: idealmente lo sguardo corre già al prossimo Giorno della memoria, perché il libro può anche essere letto come un contributo per non dimenticare.
    "Adoro il titolo italiano - spiega infine l'autrice - e vorrei avere intitolato il libro così anche in inglese! Credo sia essenziale ricordare la Shoah e rendere onore alle vittime di quegli eventi terrificanti, non permettendo che ciò che è accaduto meno di 100 anni fa succeda di nuovo". 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza