Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Kiton porta la sua scuola di alta sartoria a Milano

Kiton porta la sua scuola di alta sartoria a Milano

In mostra in Triennale per la Fashion Week di gennaio

MILANO, 16 novembre 2023, 14:27

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Non è vero che i giovani non vogliono più fare gli artigiani, dipende solo dalle prospettive che vengono loro offerte: ne è convinto Antonio De Matteis, ceo di Kiton, che per questo porterà a Milano la Scuola di Alta Sartoria che il marchio napoletano ha fondato nel 2000, in una collaborazione inedita con Triennale che si struttura in una mostra che verrà presentata dal 12 al 16 gennaio 2024, durante la Milano Fashion Week, e in una serie di appuntamenti dedicati all'esperienza formativa.
    La mostra, intitolata 'Tailoring school. A journey into education', sarà curata da Luca Stoppini, advisor dell'Archivio Moda di Triennale Milano, e porterà a Milano non solo l'eredità culturale e la tradizione sartoriale napoletana, ma anche i giovani artigiani che oggi ambiscono ad entrare nella scuola dove invece, al primo anno, furono pochissimi gli iscritti.
    "Per il primo corso, raccogliemmo con moltissima difficoltà 10 iscritti, che poi - racconta De Matteis - furono tutti assunti e fecero da volano alla scuola".
    "Quello della formazione - aggiunge Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano - è uno dei temi principali che un'istituzione deve porsi, soprattutto pensando al significato che ricopre per le nuove generazioni e al confronto che porta con sé. Triennale Milano vuole tornare a essere una Scuola".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza