Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Suonare nel Metaverso, la performance di Giusy Caruso

Suonare nel Metaverso, la performance di Giusy Caruso

Pianista all'Aquila e Roma suona con Avatar e sensori muscolari

ROMA, 01 dicembre 2023, 19:05

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Suonare con il Metaverso in duo con un Avatar, generando suoni con il movimento del corpo tra sensori muscolari, realtà aumentata e visori in 3d. La nuova frontiera della musica si mostra nelle performance della pianista Giusy Caruso, docente e ricercatrice, sperimentatrice d' avanguardia. L' artista sarà a L'Aquila il 2 dicembre al Teatro dei 99 con ''New Organs e MetaPhase: dialogo contrappuntistico di una pianista e il suo avatar nel Metaverso''. L' esecuzione di un brano di Steve Reich si basa un un software collegato a telecamere a infrarossi che riprendono il corpo della pianista in tuta con marker che misurano il movimento generando in tempo reale un avatar su visori 3d. ''In pratica - spiega Caruso all' ANSA - si entra in uno spazio performativo virtuale. Suonerò con due avatar, uno su una traccia audio-video preregistrata da me e l' altro nel video proiettato dal vivo sullo schermo dai movimenti del mio corpo''.
    A Roma, invece, il 4 dicembre al Conservatorio di Santa Cecilia alle 18, dopo la presentazione del libro "La Ricerca Artistica.
    Linguaggi e Metodi" è in programma la performance 'Viaggio al centro del Suono'. La pianista calabrese avrà sul corpo sensori che registrano gesti e tensioni muscolari inviandoli a un software per il tracciamento creando un suono elettronico prodotto da un computer. ''Le note - spiega - verranno così generate direttamente dal mio corpo, che in questo modo diventa anche uno strumento insieme al pianoforte ''.
    Giusy Caruso, che è anche capo del gruppo di ricerca Creation al Conservatorio Reale di Anversa, punta a superare l' idea romantica del gesto artistico. Nata come pianista e nota come interprete di musica contemporanea, la ricercatrice combina il piano gran coda con strumenti impensabili nella normale prassi concertistica, quali il Myo Armband, nato per il controllo del pc a distanza attraverso gli impulsi elettrici dei muscoli. Il duetto nel Metaverso con il suo Avatar per il progetto MetaPhase messo a punto con la società milanese LWT3 trasforma in poesia sinestetica i più recenti studi delle neuroscienze sul movimento performativo, sulla bio-meccanica e sull'interazione uomo-macchina, creando un nuovo genere.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza