Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Debicki, 'devastante interpretare la morte di Diana'

Debicki, 'devastante interpretare la morte di Diana'

L'attrice di The Crown 6 sull'ultima stagione da oggi su Netflix

LOS ANGELES, 16 novembre 2023, 19:18

Redazione ANSA

ANSACheck

The Crown 6, le star tornano sul tappeto (blu) - RIPRODUZIONE RISERVATA

The Crown 6, le star tornano sul tappeto (blu) - RIPRODUZIONE RISERVATA
The Crown 6, le star tornano sul tappeto (blu) - RIPRODUZIONE RISERVATA

(di Lucia Magi) (

Peter Morgan sapeva dall'inizio che la serie sulla corona britannica che ha creato per Netflix si sarebbe chiusa negli anni immediatamente successivi alla morte di Diana. "Volevo concludere il racconto a una distanza di sicurezza dai giorni nostri", ha detto lo sceneggiatore presentando a Los Angeles la sesta e ultima stagione di The Crown, da oggi disponibile sulla piattaforma.
    Il racconto riprende nell'estate del 1997. Elizabeth Debicki, che interpreta la principessa del Galles anche nella quinta stagione, ha trovato toccante rappresentare le ultime settimane della sua vita. "Sarò onesta: ero devastata. Quando ho finito di leggere la sceneggiatura, ho tirato un respiro profondo e mi sono dovuta sdraiare", ha detto l'attrice alla presentazione.
    Sullo schermo non ci sono preamboli, si va dritti al punto: la prima sequenza accompagna un uomo a spasso con il suo cagnolino tra le strade di una città. È notte, in fondo alla strada, tra i palazzi, scintilla la Torre Eiffel.
    All'improvviso, una macchina con i vetri oscurati sfreccia sul viale e si inabissa in un tunnel. Uno sciame di motorini la insegue. Poi si sente uno schianto e nell'aria risuona solo l'allarme dell'auto.
    Si torna poi indietro di otto settimane, alle giornate che Diana passa nel sud della Francia ospite di Fayed. Affusolata, poco trucco, lo sguardo lento che parte dal basso verso l'alto, il sorriso scherzoso, seguito da un'improvvisa malinconia: Debicki porta sullo schermo una Diana incredibilmente simile a quella che tutti ricordiamo dai rotocalchi e dalle tv, ma sa anche darle spessore umano: "Ho incentrato la mia performance attorno all'amore per i due figli, William e Harry. Volevo rendere chiaro qual era la priorità nella vita di questa donna", spiega l'attrice, che ha spiegato di aver adorato le scene in cui la principessa coccola e scherza con i bambini e di aver invece trovato difficile girare quelle che precedono il fatale incidente.
    Ha fatto riferimento soprattutto ai momenti in cui Diana e Dodi Fayed sono insieme nell'ascensore dell'hotel Ritz a Parigi, diretti verso l'auto che poco più tardi si sarebbe schiantata uccidendo entrambi. "È stato straniante - ha ammesso l'australiana, nota per Il grande Gatsby o Guardiani della galassia - Le immagini di Diana e Dodi riprese da una telecamera di sorveglianza dell'hotel sono impresse nel nostro inconscio collettivo. Trovarti a replicarle, a dar loro vita, è stata un'esperienza con ramificazioni emotive che non avevo mai sperimentato".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza