Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Al Regio di Torino La rondine, commedia femminista di Puccini

Al Regio di Torino La rondine, commedia femminista di Puccini

Il regista Rousseau la ambienta negli anni 70 con un grande cast

TORINO, 09 novembre 2023, 17:31

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un'opera rara, sensuale, elegante e anche femminista: è La rondine, l'unica commedia di Giacomo Puccini, in scena al Teatro Regio di Torino da venerdì 17 a domenica 26 novembre. L'allestimento è del regista francese Pierre-Emmanuel Rousseau che colloca l'azione nel 1973 in omaggio ai 50 anni del nuovo Regio progettato da Carlo Mollino.
    Sul podio di Orchestra e Coro del Teatro sale Francesco Lanzillotta che qui aveva già diretto la Norma di Vincenzo Bellini nel 2022. Nel cast, nomi noti al grande pubblico insieme a giovani artisti per la prima volta al Regio. Nel ruolo della protagonista Magda è il soprano russo Olga Peretyatko che aveva partecipato ai Puritani nel 2015; Lisette è il soprano romeno Valentina Farcas; le due voci tenorili sono quelle di Mario Rojas (Ruggero) che debutta al Regio e di Santiago Ballerini (Prunier) che torna dopo L'elisir d'amore del 2018. "È un capolavoro di Puccini, un titolo che manca da 29 anni da Torino. Voglio che qui si rappresentino opere di grande qualità ma meno conosciute, non solo Boheme e Turandot. La rondine è una commedia, ma non è umoristica, è molto profonda.
    Bella, ma triste", sottolinea il sovrintendente Mathieu Jouvin.
    "Ci sono almeno tre motivi per vederla. È l'unica commedia di Puccini, quindi una rarità. È una bellissima storia che racconta di come una donna decida del suo destino e quindi è un'opera femminista. Si tratta di un omaggio al Teatro Regio e a Mollino", spiega Rousseau che aveva già inaugurato la Stagione 2023 con Il barbiere di Siviglia.
    Per la scena del ballo che chiude il secondo atto il regista ha utilizzato la collezione di costumi degli ultimi 30 anni del Regio e ha acquistato a Parigi costumi originali vintage di stilisti noti come Yves Saint-Laurent, mentre la scelta degli anni '70 gli permette di evocare un film di Claude Sautet, che vede innamorarsi Romy Schneider, Alain Delon e Michel Piccoli, in un vortice di musica senza fiato. L'Anteprima Giovani, riservata agli under 30, è in programma giovedì 16 novembre alle 20.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza