Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Energy, il nuovo sipario d'autore del Teatro Duse di Bologna

Energy, il nuovo sipario d'autore del Teatro Duse di Bologna

L'opera di Fabrizio Plessi accoglierà il pubblico fino a maggio

BOLOGNA, 27 novembre 2023, 14:58

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Forti e allusive sonorità che rimandano ad un temporale assurdo e metafisico collegate a barre di led luminosi in continuo movimento fanno parte integrante del nuovo "sipario d'autore" in velluto blu realizzato da Fabrizio Plessi che accoglierà già dal prossimo spettacolo il pubblico del Teatro Duse di Bologna.
    L'opera, chiamata Energy dal suo autore, si può considerare il primo e unico sipario digitale al mondo, fa parte della collezione di Sipari d'autore del teatro Tuscany Hall di Firenze, e resterà nel teatro bolognese fino al 19 maggio del prossimo anno, accompagnando l'intera stagione.
    "La teatralità è una cosa che a me tocca sempre enormemente - ha spiegato l'artista alla presentazione del suo sipario - Certi critici dicono in senso negativo che il mio lavoro è teatrale, ma per me la teatralità è la cosa più bella. Questi lampi digitali e musicali allo stesso tempo, legati e cuciti insieme in maniera artigianale, un matrimonio fra tecnologia e artigianato, danno un risultato evocativo, un modo pensare in grande". Artista di fama internazionale, Fabrizio Plessi (Reggio Emilia, 1940) è tra i pionieri delle videoinstallazioni, da sempre vicino al tema dell'acqua, ha un rapporto privilegiato anche con il teatro, per il quale ha realizzato molte scenografie.
    Plessi ha partecipato a 14 edizioni della Biennale di Venezia. Indimenticabili le sue scenografie elettroniche realizzate per il concerto di Luciano Pavarotti al Central Park di New York nel 1993. Plessi ha sempre creduto nelle tecnologie e insegnato 'Umanizzazione delle tecnologie', per dieci anni, all'Università di Colonia. Nelle sue opere si ritrova, non a caso, la necessità di unire la sperimentazione tecnologica all'uso di materiali naturali come il ferro, il legno, il marmo, per dare vita ad una personale narrazione poetica che tiene insieme passato e futuro. 'Energy' è il quinto sipario d'artista ad approdare al Duse. Lo storico palcoscenico di via Cartoleria ha, infatti, già accolto ed esposto il sipario Rossooro di Carla Accardi, Applausi di Aldo Mondino, l'opera Bestiario del firmamento di Luigi Mainolfi e Musica colorata dai sogni di Nicola De Maria, la scorsa Stagione.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza