Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Teatro della Pergola omaggia la Maria Stuarda di Zeffirelli

Teatro della Pergola omaggia la Maria Stuarda di Zeffirelli

Nel 40/o dello storico debutto, in mostra foto e costumi

ROMA, 29 novembre 2023, 10:20

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

È il 12 febbraio 1983. Nel giorno del sessantesimo compleanno di Franco Zeffirelli, al Teatro della Pergola di Firenze debutta la sua Maria Stuarda. Una scena rimasta epocale, che per la prima volta nella storia del teatro italiano prende tutto il palcoscenico e sontuosi sono i costumi di Anna Anni, creati sotto la direttiva del Maestro per le due regine, Valentina Cortese e Rossella Falk. E su tutto, il testo di Schiller che, capì subito Zeffirelli, aveva l'aspetto della grande opera per eccellenza, qui straordinariamente senza musica.
    A quarant'anni da quel debutto e nel centenario della nascita del Maestro (1923 - 2019), il Teatro della Pergola rende omaggio a quello spettacolo con due appuntamenti, fino al 17 dicembre, in collaborazione con la Fondazione Franco Zeffirelli Onlus: Due regine per un re, a cura di Titti Giuliani Foti, mostra dei materiali dell'Archivio Storico del teatro e dell'Archivio fotografico New Press Photo; e Costumi della Casa d'arte Cerratelli, esposizione delle creazioni realizzate dalla Fondazione Cerratelli.
    Maria Stuarda resta nella storia, spartiacque per un certo modo di intendere la prosa. Zeffirelli compì il lavoro, importantissimo e all'avanguardia, di spogliare i libretti dell'opera di Schiller: per la prima volta non si cantava, ma si narrava.
    L'omaggio del Teatro della Pergola oggi è l'occasione per testimoniare questo capolavoro rimasto un unicum nello spettacolo italiano.
    In mostra, anche le recensioni dei più importanti critici dei giornali del tempo; i rari documenti di manager e distributori dello spettacolo; le fotografie di quel debutto che portò a Firenze perfino Gregory Peck. Completano le esposizioni, una ricca scelta di libri, la biografia del Maestro e oggetti dalla Fondazione Zeffirelli.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza