Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Calcio: Thuram, 'l'Inter per me era la migliore scelta'

Calcio: Thuram, 'l'Inter per me era la migliore scelta'

'Lotta scudetto non solo con la Juve, Lautaro tra top al mondo'

ROMA, 07 dicembre 2023, 10:51

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"È un bel momento, è una nuova esperienza, di scoperta di una nuova squadra, di un nuovo campionato e di una nuova città. Avevo già parlato con Piero (Ausilio, ndr) due anni fa prima di farmi male: mi aveva visto come attaccante centrale e questo mi aveva fatto pensare che l'Inter per me era la migliore scelta". Lo ha detto l'attaccante dell'Inter Marcus Thuram, in una lunga intervista rilasciata a Sky Sport. "Pressione per aver scelto l'Inter, che ha avuto tanti grandi attaccanti? Per il mio cognome ce l'ho da quando ero piccolo, non è cambiato niente. Sapevo che arrivavo in una grande squadra, con gli attaccanti più forti al mondo, è stata una motivazione in più", ha proseguito Thuram. Il francese poi non svela il suo obiettivo per il 2024: "Scudetto, Champions, o Europeo con la Francia? Se lo dico non si realizza ma io ho scelto. Se il campionato sarà una lotta a due tra Inter e Juve? No, non giochiamo contro la Juve ogni weekend (ride, ndr). È una lotta tra tutte le squadre che fanno bene e a fine campionato vedremo. Il gol contro il Milan, è stato un bel gol ed è quello che mi ha reso più orgoglioso. Mi è rimasto il boato, quando penso al gol non penso alla palla, al tiro ma solo al rumore che ho sentito quando ho fatto gol".
    Thuram ha poi parlato anche del compagno di reparto: "Lautaro Martinez è un campione, è uno dei migliori attaccanti al mondo.
    Ogni giocatore che gioca con lui può trovare l'intesa facilmente. Come idoli ho avuto Henry, Adriano, anche Ronaldo.
    Tanti idoli che avevano una cosa in particolare cioè saltare l'uomo e fare gol", ha concluso l'attaccante dell'Inter.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza