Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Viola, sentenza Mps fa giustizia e chiude una vicenda penosa

Viola, sentenza Mps fa giustizia e chiude una vicenda penosa

Resta la grande amarezza per una condanna per reati inesistenti

MILANO, 11 dicembre 2023, 16:45

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La sentenza della Corte di Appello di Milano nel processo sui derivati Mps "fa giustizia e chiude una triste e penosa vicenda durata dieci anni" anche se "resta la profonda amarezza di essere stato condannato in primo grado per reati che la sentenza di appello ha dichiarato essere inesistenti, dopo aver servito la banca e indirettamente il Paese nel pieno rispetto delle leggi e dei principi morali che hanno sempre indirizzato i miei comportamenti". Lo afferma l'ex amministratore delegato di Mps, Fabrizio Viola, commentando la sentenza che lo ha assolto in secondo grado.
    "Purtroppo, questa amarezza mi accompagnerà per il resto della vita nella consapevolezza che i danni soprattutto reputazionali subiti non me li restituirà nessun tribunale".
    Viola si è detto "felice per la banca che potrà beneficiare di questa sentenza per completare il suo percorso di risanamento e di rilancio" ed ha espresso il suo apprezzamento per "la professionalità e l'indipendenza dimostrata dalla Corte di appello di Milano".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza