Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Gianluca Petrella il premio Ambasciatori Umbria nel mondo

A Gianluca Petrella il premio Ambasciatori Umbria nel mondo

Il riconoscimento consegnato durante Umbria jazz

PERUGIA, 11 luglio 2023, 18:34

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La straordinaria capacità visionaria di immaginare mondi sonori ed estetici non codificati è stata sempre una prerogativa di Gianluca Petrella. E la Cosmic Renaissance, progetto nato nel 2007 liberamente ispirato alla musica e alla figura di Sun Ra, ha preso sempre più i tratti di Petrella, in una ricerca libera e personale che ben rappresenta il trombonista e leader pugliese. Oggi al Morlacchi di Perugia il quintetto (con Petrella sul palco anche Mirco Rubegni, Riccardo Di Vinci, Federico Scettri, Simone Padovani) è stato protagonista del concerto pomeridiano di Umbria jazz sul palco al teatro. Proseguendo così la programmazione riservata al jazz e agli amanti del genere che nella dimensione raccolta trovano lo spazio ideale per godersi la loro musica preferita.
    E proprio in occasione del concerto, a Petrella, è stato consegnato il premio Ambasciatori dell'Umbria nel mondo che la Fondazione Perugia assegna ogni anno durante il festival.
    Petrella, che ha scritto, eseguito e inciso musica in maniera trasversale, dalla sperimentazione al mainstream, è considerato uno dei maggiori trombonisti al mondo (ha vinto per due anni consecutivi il Critics poll di Down Beat, nella categoria artisti emergenti), e nell'arco di una carriera più che ventennale ha collaborato con artisti come Steve Swallow, Greg Osby, Carla Bley, Steve Coleman, Lester Bowie, Roswell Rudd, Ray Anderson, Pat Metheny, Oregon, John Abercrombie, la Sun Ra Arkestra diretta da Marshall Allen e con i più importanti musicisti italiani tra i quali Enrico Rava, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Giovanni Guidi.
    La Fondazione Perugia nel premiare il musicista pugliese ha così confermato anche quest'anno la sua partecipazione e il suo sostegno ad Umbria Jazz in occasione del 50/o anniversario.
    Nell'ambito di questo impegno la Fondazione, che quest'anno festeggia il suo trentesimo, ogni anno consegna un premio a musicisti che hanno portato e tenuto alto il nome dell'Italia e dell'Umbria nel mondo, facendosi ambasciatori di un modo di essere e vivere la cultura che è nel Dna del nostro Paese. Negli anni passati sono stati premiati grandi nomi del panorama musicale che hanno fatto, e stanno facendo, la storia e la fortuna di Umbria Jazz: Enrico Rava, Renato Sellani, Giovanni Tommaso, Stefano Bollani, Francesco Cafiso, Roberta Gambarini, Franco D'Andrea, I Solisti di Perugia, Danilo Rea, Enzo Pietropaoli, Giovanni Guidi, Fabrizio Bosso, Rita Marcotulli, Paolo Fresu, Rosario Giuliani, Dado Moroni. Anche Petrella quindi si unisce ora a questa già lunga lista.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza