Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tribunale e Comune Viterbo, al via i lavori socialmente utili

Tribunale e Comune Viterbo, al via i lavori socialmente utili

Le pene inferiori a tre anni potranno essere scontate lavorando

ROMA, 08 giugno 2023, 19:50

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Firmata questa mattina nel tribunale di Viterbo la convenzione di introduzione del lavoro di pubblica utilità sostitutivo della pena. Il documento sottoscritto dal presidente del tribunale di Viterbo Francesco Oddo e dalla sindaca Chiara Frontini si inserisce nel quadro della riforma Cartabbia, che prevede un significativo ampliamento dell'ambito operativo di una serie di istituti riconducibili alla materia della giustizia riparativa In pratica, coloro che vengono condannati a pene inferiori ai tre anni e per i quali il giudice dispone una pena alternativa, fuori dal carcere, potranno contribuire al benessere della collettività con attività socialmente utili per "ripagare" la comunità del danno recatole, e contribuire a prendersene cura. Nel protocollo è previsto che le persone condannate possano essere impiegate nelle manutenzioni cittadine, in particolare nel verde pubblico.
    Fondamentali per l'attuazione del progetto i supporti dell'assessore alle politiche sociali del comune di Viterbo Patrizia Notaristefano, del delegato alle politiche di sicurezza integrata Umberto Di Fusco e dell'avvocato Luigi Gioiosi.
    "Questa convenzione era nell'aria da tanto tempo - ha detto la sindaca Frontini - ma non si era mai concretizzata. Oggi con questa firma abbiamo raggiunto un importante obiettivo per il benessere della collettività".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza