Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Uspp, "Gomorra come Mare Fuori irretiscono chi vive nel disagio"

Uspp, "Gomorra come Mare Fuori irretiscono chi vive nel disagio"

"A Napoli molte baby gang che adottano quei modelli criminali"

NAPOLI, 21 gennaio 2024, 09:48

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Serie come 'Gomorra' o 'Mare Fuori' irretiscono i giovani e non solo quelli che vivono nel disagio. La tendenza sempre più diffusa tra i giovani è quella di emulare modelli criminali ispirati da serie tv o dai testi dei trapper che esaltano atteggiamenti mafiosi-camorristici e contestano istituzioni e forze di polizia".
    Lo sottolinea in una nota il sindacato di polizia penitenziaria Uspp, con il segretario per la Campania Ciro Auricchio, per il quale è emblematico il ferimento, lo scorso 11 dicembre in pieno centro a Napoli, di un ex attore del film "La paranza dei bambini" Ciro Vecchione, ritenuto legato a un gruppo criminale del quartiere Sanità che era in auto con la sua fidanzata minorenne.
    "Baby gang e giovani killer, - sottolinea Auricchio - si aggirano in pieno centro città tra donne e bambini, eseguendo stese e sparando all'impazzata, provocando anche vittime innocenti, com'è successo qualche giorno fa quando con ottanta colpi si è cercato di uccidere un giovane, Nicola Giuseppe Moffa, ritenuto responsabile dell'agguato a Vecchione". "Già qualche anno fa un altro quindicenne - continua il sindacalista - attore nello stesso film venne arrestato in quanto ritenuto responsabile del ferimento di un 17enne".
    L'Uspp sollecita "una profonda riflessione sugli effetti devastanti di emulazione dello stile criminale esaltato da questi film e da certe fiction tv e sul messaggio diseducativo che purtroppo fa presa su un pubblico troppo giovane".
    "È naturale - dice ancora il segretario regionale Auricchio - che tali influenze siano da ritenersi ancora più nocive in una città come Napoli, piuttosto che in altri contesti territoriali, dal momento che in alcuni quartieri partenopei e in buona parte della provincia di Napoli si vive purtroppo a stretto contatto con questi modelli".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza