Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Olio, al via cantiere per il rilancio dell'extravergine

Olio, al via cantiere per il rilancio dell'extravergine

Comparto punta sul valore delle Indicazioni Geografiche

ROMA, 28 novembre 2023, 14:57

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Apre il cantiere per il rilancio dell'olio extravergine italiano: oggi a Roma si sono riuniti, nella quasi totalità, i Consorzi di tutela riconosciuti dal ministero dell'Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste (Masaf) e che ammontano ad oggi a 24 organismi. Il confronto per individuare strategie di rilancio e dare vita a un' alleanza per il rilancio di Dop Igp è stato affrontato con l' incontro "Olio extravergine d' oliva. Il fattore Ig", presso il dicastero agricolo al quale è intervenuto il ministro Francesco Lollobrigida. Al centro del tavolo, promosso da Origin Italia, quello di investire sul valore delle indicazioni Geografiche per aiutare e sostenere il comparto che può contare su 42 Dop e 8 Igp ma che nei primi nove mesi del 2023 vede il volume delle vendite calare dell'11%. L'incontro ha messo in particolare in evidenza, sulla base di dati presentati da Ismea, che l'Italia, con 456 mila tonnellate di consumo interno (8,2 litri pro-capite), è il maggior consumatore di olio extravergine d'oliva, è il secondo produttore mondiale, con 290 mila tonnellate prodotte nel 2023 e il secondo esportatore con 359 mila tonnellate nel 2022.
    L'analisi ha sottolineato che l'olivicoltura italiana rappresenta un patrimonio inestimabile a partire dagli oltre 1,16 milioni di ettari a olivo coltivati da 619 mila aziende agricole di cui il 61% di meno di un ettaro e 4.352 frantoi attivi. L'analisi, secondo i recenti dati presentati da Ismea, registra una crescita di valore (+16%) e del prezzo medio dell'extravergine d'oliva del +30%. Gli analisti segnalano anche che nel 2023 è sceso l'import (-23%) mentre l'export è cresciuto del 7% in valore.
    "Quella dell'extravergine d'oliva italiano- dichiara il ministro dell'Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, Francesco Lollobrigida nel suo intervento- è un'altra filiera di grande territorialità, qualità, espressività del nostro made in Italy. Ha tutte le potenzialità del vino, ma ci stiamo lavorando, a partire dalla lotta contro il nutriscore e poi dal Pnrr". "Occorre—commenta- Cesare Baldrighi, presidente di Origin Italia- realizzare nel comparto dell'olio extravergine d'oliva quello che è stato fatto per altri settori di successo della Dop Economy".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza